Panevin grant.

Tutto inizia nel mese di settembre con la raccolta di oltre 100 rimorchi di legna (scarti della potatura delle viti e di pulizia dei fossi).

Cerimonia particolare quella del taglio dell’albero, un pioppo di oltre 30 metri, che costituirà lo stollo della grande catasta di legna.

L’accensione, preceduta dall’antichissimo rito della dispersione della cenere del “Thóch de Nadàl” è programmata per le ore 20.30.

Ad accensione avvenuta, un gruppo di cantori inviterà tutto il pubblico a cantare “le antànie” ed i motivi più popolari della tradizione locale. Nell’occasione verrà distribuita la “pintha” accompagnata dal “vin brulè”.

Leave a comment